Nuovo soggettario BNCF Biblioteca Nazionale Centrale Firenze Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo

 
Il Progetto

Gli obiettivi e l'avvio

Il progetto del Nuovo soggettario è stato elaborato all'interno della Biblioteca nazionale centrale di Firenze grazie al lavoro dei settori Bibliografia nazionale italiana (BNI) , Servizi informatici, Ricerche e strumenti di indicizzazione semantica (che attualmente ne cura il coordinamento generale e lo sviluppo). L'obiettivo principale è stato quello di rinnovare il Soggettario per i cataloghi delle biblioteche italiane, pubblicato a cura della stessa BNCF nel 1956 ed utilizzato nell'indicizzazione per soggetto dalla maggior parte delle biblioteche italiane. Il Soggettario necessitava di un'approfondita revisione per dar luogo ad un nuovo strumento:
  • aderente agli standard internazionali in materia di indicizzazione semantica;
  • adeguato agli sviluppi della biblioteca digitale;
  • conforme, da un punto di vista linguistico, strutturale e tecnico, ai nuovi contesti documentari, editoriali, culturali;
  • utilizzabile per l'indicizzazione di risorse di varia natura nell'ambito di biblioteche, archivi, mediateche, centri di documentazione.
Con il sostegno del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo (MiBACT), tramite la Direzione Generale per le Biblioteche, gli Istituti Culturali e il Diritto d'Autore, e dell'ICCU, la BNCF ha avviato il progetto nel 2000, commissionando uno Studio di fattibilità

Lo Studio di fattibilità

Lo studio è stato affidato dalla BNCF ad un gruppo di consulenti coordinati da Luigi Crocetti. I consulenti hanno portato nel lavoro il patrimonio di riflessioni ed esperienze maturate nell'ambito del GRIS (Gruppo di ricerca sull'indicizzazione per soggetto). Un seminario internazionale, tenuto a Firenze nel 2001, ha consentito il confronto anche con altri esperti di indicizzazione italiani e stranieri. Lo studio di fattibilità ha delineato le linee teoriche e metodologiche su cui fondare il Nuovo soggettario e le scelte da seguire. Si è concluso nel 2002 con un progetto preliminare, organizzato per fasi di intervento, previsioni di risorse finanziarie e umane. I report dello studio sono pubblicati nel volume Per un nuovo Soggettario. Studio di fattibilità sul rinnovamento del Soggettario per i cataloghi delle biblioteche italiane. Commissionato dalla BNCF alla IFNET, Milano, Editrice Bibliografica, 2002.

Le caratteristiche del linguaggio del Nuovo soggettario

Il Nuovo soggettario è aderente ai principi stabiliti dall'International Federation of Library Associations and Institutions (IFLA) e alle indicazioni degli standard ISO in materia di indicizzazione. Tiene conto anche di altri standard prodotti recentemente (cfr. Standard e normativa di riferimento all'interno del tasto Criteri)
Il Nuovo soggettario è un linguaggio:
  • pre-coordinato (prevede la costruzione di stringhe di soggetto), pur permettendo anche un uso della post-coordinazione grazie alle potenzialità proprie del Thesaurus;
  • analitico-sintetico.
L’architettura del sistema prevede varie componenti:
  1. le norme esplicite su cui si basa il "metodo" di indicizzazione e finalizzate al controllo di:
    1. vocabolario;
    2. sintassi (per la costruzione delle stringhe di soggetto, in cui l'ordine di citazione è basato sull’analisi dei ruoli logico-sintattici);
  2. il vocabolario controllato, generale, allestito secondo gli standard internazionali;
  3. il corredo sintattico-applicativo, di ausilio per l'indicizzatore;
  4. gli archivi delle stringhe di soggetto collegate ai termini del vocabolario e alle notizie bibliografiche presenti nei cataloghi on line (OPAC).
Sull'avanzamento del lavoro fino al 2004: http://www.bncf.firenze.sbn.it/documenti/nsog.pdf

La fase prototipale del Nuovo soggettario

Dal novembre 2004 al dicembre 2006 un gruppo di lavoro, composto da bibliotecari della BNCF e collaboratori esterni, ha realizzato le prime due componenti fondamentali del linguaggio: le norme per il controllo di vocabolario e sintassi (pubblicate in un volume a stampa); il prototipo del vocabolario controllato (Thesaurus), disponibile sul web e dotato, a quel momento, di circa 13.000 termini.
La presentazione del prototipo è avvenuta il giorno 8 febbraio 2007 a Firenze (Palazzo Vecchio, Salone dei Cinquecento).
Gli atti della giornata sono pubblicati in: "Biblioteche oggi", vol. XXV, n. 6 (luglio-agosto 2007), p. 77-127. Le slide degli interventi consultabili online in E-LIS.
Firenze, 8 febbraio 2007


Prodotti e servizi del Nuovo soggettario

Attualmente, anche grazie al lavoro svolto successivamente alla fase prototipale e tuttora in corso, sono disponibili i seguenti prodotti e servizi:
  1. Biblioteca nazionale centrale di Firenze, Nuovo soggettario. Guida al sistema italiano di indicizzazione per soggetto. Prototipo del Thesaurus. Milano, Editrice Bibliografica, ©2006 (stampa 2007) Contiene le norme per il controllo di vocabolario e sintassi. Il suo principale riferimento è la Guida all'indicizzazione per soggetto, curata dal GRIS e pubblicata nel 1996 (rist. 2001), rispetto alla quale il Nuovo soggettario si differenzia per essere non solo l'esplicazione di un metodo, ma un vero e proprio linguaggio di indicizzazione, in qualche caso semplificato e con notevoli elementi di raccordo alla tradizione catalografica italiana ispirata al Soggettario del 1956.

  2. Thesaurus
    Inizialmente consultabile su abbonamento ed accessibile sul web tramite il CD ROM allegato al volume contenente le norme (vedi sopra), dal mese di luglio 2010 è liberamente consultabile on line, tramite il sito della BNCF. Tramite l'home page del Thesaurus è possibile consultare anche la versione digitalizzata del Soggettario (1956) e delle Liste di aggiornamento (1956-1985). Il Thesaurus è uno strumento "aperto", in continuo ampliamento; l'Interfaccia di ricerca viene aggiornata due volte l'anno tramite riversamenti dal data base gestionale. Per la sua consistenza numerica: Novità

    Il Thesaurus, nel rispetto della garanzia bibliografica, è incrementato con:
    • vecchi termini del Soggettario (1956) e Liste di aggiornamento (1956-1985), progressivamente recuperati e normalizzati;
    • nuovi termini introdotti per le relazioni semantiche previste dagli standard;
    • nuovi termini proposti da indicizzatori della BNI e da altri che collaborano al Nuovo soggettario

    Dati aggiornati sulla consistenza attuale del Thesaurus si trovano nella tabella fra le Novità.

  3. Manuale applicativo
    Vuole essere di ausilio all'indicizzatore e presenta esempi di soggetti della Bibliografia nazionale italiana (BNI). Insieme alle note sintattiche che corredano alcuni termini del Thesaurus, rappresenta il corredo sintattico-applicativo del linguaggio.

  4. Stringhe di soggetto visibili nell'OPAC della BNCF (tramite link dal tasto "Notizie bibliografiche" previsto per i termini del Thesaurus collegati) e negli OPAC di altre biblioteche che adottano il Nuovo soggettario.
Il Nuovo soggettario si sviluppa attraverso la fondamentale collaborazione con altre biblioteche e istituzioni e tramite la cooperazione sul piano scientifico, tecnologico, dei servizi e delle risorse.
Negli ultimi anni, il Thesaurus è diventato interoperabile con altri strumenti e servizi web, grazie al formato SKOS/RDF (http://thes.bncf.firenze.sbn.it/thes-dati.htm). Per ulteriori informazioni: G.Bergamin, A. Lucarelli, Il Nuovo soggettario come servizio per il mondo dei linked data http://leo.cilea.it/index.php/jlis/article/view/5474/7904
Un numero sempre maggiore di collegamenti connette il Nuovo soggettario agli equivalenti inglesi di Library of Congress Subject Headings (LCSH), agli equivalenti francesi di Répertoire d'autorité-matière encyclopédique et alphabétique unifié (RAMEAU), agli equivalenti tedeschi di Gemeinsame Normdatei (GND), agli equivalenti spagnoli di Lista de encabezamientos de materia para las bibliotecas públicas (LEM).
Analoghi collegamenti sono attivati con i lemmi di Wikipedia; i collegamenti sono reciproci da maggio 2013. Per informazioni: M. Grazia Pepe, Wikipedia e Nuovo soggettario: Lo stato dell'arte e gli sviluppi futuri In occasione della Assemblea nazionale di Wikimedia Italia, Firenze 5 aprile 2014, in occasione della Assemblea nazionale di Wikimedia Italia, Firenze 5 aprile 2014; A. Lucarelli, I progetti Wikimedia e il controllo di autorità in ambito semantico: evoluzione dei collegamenti con il Nuovo soggettario, Firenze 10 novembre 2017. Altre informazioni alla pagina Novità

Per informazioni più dettagliate sulla storia del progetto, cfr. Biblioteca nazionale centrale di Firenze, Nuovo soggettario. Guida al sistema italiano di indicizzazione per soggetto. Prototipo del Thesaurus. Milano, Editrice Bibliografica, ©2006 (stampa 2007), Introduzione e Parte I.


Opera realizzata con il contributo di